Appunti, foto e altro

non contento dei vecchi orizzonti
sperimento nuove frontiere
Recent Tweets @mauriziomarzano
Post che mi piacciono
Chi seguo

L’uomo che piantava gli alberi
(di Miluttina)

IL FILM D’ANIMAZIONE PREMIO OSCAR NEL 1988

Jean Giono, francese, nacque in una famiglia di origini italiane in Provenza, a Manosque il 30 marzo 1895 e qui vi morì il 9 ottobre 1970. Visse quasi tutta la sua vita sempre nella sua terra d’origine.
Questo suo breve racconto è una piccola favola moderna scritta nel 1953. Il racconto si legge, tutto d’un fiato, in una sera. Con i toni di un acquarello espressionista, ha la potenza di una grande avventura epica. Una piccola grande impresa compiuta da un piccolo grande uomo, semplice e illetterato, che fa diventare verde e fertile una terra prima brulla e desolata. Questo racconto ci aiuta a ritrovare la fiducia e il coraggio che serve per affrontare le difficoltà della vita quotidiana. Si scopre la consapevolezza che… se si vuole, si può fare.
Basta poco, basta un gesto che contiene tutto l’amore per la natura, la terra e il mondo.
Con la semplicità di un piccolo gesto.

Seminare un seme.

Nel pomeriggio di oggi, 13 febbraio, dopo un breve ricovero in ospedale, è morto Gabriele Basilico.
Era il profeta del paesaggio urbano, prima che questa inclinazione divenisse una “moda”, riempiendo mostre e fiere di tutto il paese.

iceageiscoming:

Una voce che emana suoni esoterici e ridimensiona la musica italiana e il suo Festival: gli Elii sembrano Gualazzi, Gualazzi sembra Amedeo Minghi e Amedeo Minghi sembra proprio Amedeo Minghi.